Scegliere la pentola giusta

In commercio esistono diversi tipi di pentole, si differenziano per forma e materiale. Lo sapevi che sbagliando pentola ottieni un piatto finale con gusto diverso rispetto a quello cotto nella pentola giusta? Eppure è così. Scegliere la pentola giusta diventa determinante per eseguire una ricetta a regola d’arte. per inziare, vediamo assieme le principali forme delle pentole:

tegameTegame:
Adatto per la cottura di sughi e condimenti. Di forma rotonda e bordi bassi

 

Padella:
Di forma tonda con un solo manico e dai bordi bassi. Utile per le fritture

 

tegliaTeglia:
Usata per le cotture al forno. Di forma rettangolare e dal bordo basso

 

pentolinoCasseruola:
Utile per gli arrosti e brasati. Di forma simile al tegame ma di forma in genere rettangolare

 

Adesso che  abbiamo stabilito le forme delle pentole proseguiamo con i materiali:

  • Acciaio inox: Si tratta di una lega utilizzata per ottenere pentole dal fondo pesante e dalla lunga durata.
  • Alluminio: Sicuramente un buon conduttore di calore ed infatti viene molto utilizzato nelle cucine dei ristoranti per cuocere diversi tipi di piatti quali, dolci e cotture al forno.
  • Ghisa: Questo è un materiale che trasmette il calore molto bene e viene generalmente usata per pentole dedicate alla cottura di minestre
  • Rame: Ottimo diffusore di calore, in genere viene usato nella pasticceria o per particolari cotture
  • Antiaderente: Uno dei materiali più comuni che troviamo nelle pentole casalinghe, ha la caratteristica di non far aderire i cibi in cottura e per questo motivo viene utilizzato per le ricette che non prevedono condimenti come olio o burro.
pentola

Se vuoi mantenerti sempre aggiornato, iscriviti alla mia newsletter e ricevi GRATIS il mio libro